1

campionato italiano trial 2015 monte42

DOMODOSSOLA - 19-05-2020 -- 50 anni

e non sentirli perchè la moto mantiene giovani, a ogni età. E se il mezzo secolo è quello del Moto Club Domo 70, punto di riferimento del trial nel Vco, l'anniversario acquista un sapore speciale. Il club di generazioni ne ha viste passare diverse, e il mezzo secolo oltre a segnare un pezzetto di storia della pratica sportiva nel territorio diventa indubbiamente un racconto di grandi passioni. Il rammarico è quello di non poter celebrare l'anniversario come si conviene a causa della pandemia: "I festeggiamenti sarebbero dovuti cominciare a gennaio - spiega il presidente Giuliano Fobelli -, quindi avremmo dovuto ospitare ad aprile a Montecrestese il primo appuntamento del trofeo Master Beta e il 26 luglio regionale a Baceno. Il coronavirus ci ha sconvolto i programmi, speriamo di poter recuperare qualcosa in autunno, ma oggi come oggi dico che l'importante è stare bene...e fortunatamente stiamo bene tutti", chiosa.


Nato in epoca fascista e rimasto attivo sino agli anni '50, il Moto club domese fu rifondato nel 1970 da Luigi Facchinetti - primo presidente e straordinario collezionista di cimeli motociclistici - e dal compianto Giuliano Marini; il Moto club si vota alla disciplina del trial per l'innamoramento di Facchinetti per una pratica che alla velocità predilige l'abilità di guida, favoriti anche dal fatto che l'Ossola di sentieri per allenarsi ne offriva in quantità.

Dopo poco più di un decennio passato ad esplorare i percorsi in tutte le valli, dal 1983 sono solo le zone di Montecrestese, Villette, Baceno e Crodo ad essere aperte alla pratica. In questi decenni, intanto, il moto club è stato casa di sportivi di razza come Ettore Baldini, Danilo Galeazzi, Giovanni Nolli, Donato Miglio o Luca Cotone, più volte campione italiano, ritiratosi solo 5 anni fa; mentre nel 1982 il Moto club si aggiudicò il campionato italiano a squadre. Centinaia le gare organizzate in questi decenni, tanti campionati italiani e, nel 2011, anche un Mondiale, a Montecrestese, che attirò un pubblico mai visto così numeroso in Valle per un evento motociclistico. Si parla di 10mila persone.

Oggi al Moto club aderiscono un centinaio di "centauri", la speranza è che trattandosi di uno sport indiviuale che si pratica all'aperto, si possa quanto prima riprendere la pratica in una condizone di quasi normalità.
Sono stati 50 anni costellati da successi per questi appassionati sportivi, che mai hanno dimenticato il lato ludico della vita, anche se ogni obiettivo raggiunto s'è accompagnato a tanto lavoro: "Per questo posso solo ringraziare tutti, ma proprio tutti coloro che in questi 50 anni hanno contribuito a portare avanti il Moto Club Domo 70", conclude Fobelli.  

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.